- - - - - - - - HOME I SITO I FORUM I FACEBOOK I GUESTBOOK I LINKS I CONTATTI
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - QUESTO BLOG STA CON IL PAPA
QUESTO BLOG E CON IL PAPA
- - - - - - - - - - - - - - - - - Image and video hosting by TinyPic

Online da lunedì 29 ottobre 2007


Visualizzazioni ultima settimana

- - - - - - - - - - - - -


______________________________________________________________________

mercoledì 7 maggio 2014

18 aprile 2014 - Ricordi della mia "uscita a forcella" sotto Cristo Morto



"Tanto tuonò che piovve" si dice, ed infatti dopo nove anni la sorte mi ha favorito dandomi la possibilità di essere portatore di Cristo Morto nel tratto dell'uscita.
Esperienza indimenticabile quest'anno, quindi, sotto la Sacra Immagine di Cristo Morto ... è bellissimo portare Cristo Morto col cappuccio calato sul volto e avere il contatto con l'esterno solo a mezzo dei due fori in corrispondenza degli occhi ... si è un tutt'uno con quella statua ... solo tu e Lui ... in un vortice di emozioni che solo pochi possono capire; il mondo esterno non esiste più ... si è da soli con Lui e basta.
Una esperienza così "forte" che da sola basta a darti la carica per affrontare un altro anno della tua vita.

Sul sito La mia Settimana Santa, nella sezione dedicata a la mia carriera di portatore di CRISTO MORTO ho pubblicato un


di questi momenti eccezionali.


- Testo a cura del dott. Francesco Stanzione.
- Foto a cura di "Valentina Fotografia - Molfetta".

Nessun commento: