- - - - - - - - HOME I SITO I FORUM I FACEBOOK I GUESTBOOK I LINKS I CONTATTI
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - QUESTO BLOG STA CON IL PAPA
QUESTO BLOG E CON IL PAPA
- - - - - - - - - - - - - - - - - Image and video hosting by TinyPic

Online da lunedì 29 ottobre 2007


Visualizzazioni ultima settimana

- - - - - - - - - - - - -


______________________________________________________________________

sabato 30 aprile 2011

La Settimana Santa a Bari - Santo Spirito

Continua il tour fra le tradizioni pasquali dell' interland Barese con la pubblicazione, sul sito La mia Settimana Santa, de La Settimana Santa a Bari - Santo Spirito, nella sezione La Settimana Santa in Puglia.
Si tratta di una realtà che merita davvero di essere conosciuta, per la grande valenza religiosa ed estetica.


* Testo e foto a cura del dott. Franco Stanzione.

venerdì 29 aprile 2011

La processione dei Misteri di Molfetta nelle foto di Nicola Pansini

Sul sito La mia Settimana Santa, nella sezione dedicata alle Foto dell' Arciconfraternita di S. Stefano, ho pubblicato il terzo ed ultimo pregevolisimo


del fotoamatore Nicola Pansini, realizzato il 22 aprile 2011 in occasione della processione dei Misteri di Molfetta.

* Testo a cura del dott. Franco Stanzione.
* Foto a cura di Nicola Pansini.

giovedì 28 aprile 2011

La processione del Sabato Santo di Molfetta nelle foto di Nicola Pansini

Sul sito La mia Settimana Santa, nella sezione dedicata alle Foto dell' Arciconfraternita della Morte, ho pubblicato un altro bellissimo

del fotoamatore Nicola Pansini, realizzato il 23 aprile 2011 in occasione della processione del Sabato Santo di Molfetta.

* Testo a cura del dott. Franco Stanzione.
* Foto a cura di Nicola Pansini.

mercoledì 27 aprile 2011

La processione dellla Addolorata di Molfetta nelle foto di Nicola Pansini

Sul sito La mia Settimana Santa, nella sezione dedicata alle Foto dell' Arciconfraternita della Morte, ho pubblicato il bellissimo


del fotoamatore Nicola Pansini, realizzato il 15 aprile 2011 in occasione della processione della Addolorata di Molfetta.

* Testo a cura del dott. Franco Stanzione.
* Foto a cura di Nicola Pansini
.

martedì 26 aprile 2011

La processione del Sabato Santo di Molfetta nelle foto di Vincenzo Rana

Sul sito La mia Settimana Santa, nella sezione dedicata alle Foto dell' Arciconfraternita della Morte, ho pubblicato il

del mio carissimo amico Vincenzo Rana, realizzato il 23 aprile 2011 in occasione della processione del Sabato Santo di Molfetta.

* Testo a cura del dott. Franco Stanzione.
* Foto a cura di Vincenzo Rana.

lunedì 25 aprile 2011

La processione dei Misteri di Molfetta nelle foto di Vincenzo Rana

Sul sito La mia Settimana Santa, nella sezione dedicata alle Foto dell' Arciconfraternita di S. Stefano, ho pubblicato il


del mio carissimo amico Vincenzo Rana, realizzato il 22 aprile 2011 in occasione della processione dei Misteri di Molfetta.

* Testo a cura del dott. Franco Stanzione.
* Foto a cura di Vincenzo Rana.

La processione dei Misteri di Molfetta nelle foto di Lubiana Stanzione

Sul sito La mia Settimana Santa, nella sezione dedicata alle Foto dell' Arciconfraternita di S. Stefano, ho pubblicato il

di mia figlia Lubiana, realizzato il 22 aprile 2011 in occasione della processione dei Misteri di Molfetta.

* Testo a cura del dott. Franco Stanzione.
* Foto a cura di Lubiana Stanzione.

domenica 24 aprile 2011

Bitonto (BA), Venerdì Santo - Processione di Gala



della bellissima processione di Gala del Venerdì Santo, organizzata dalla Venerabile Arciconfraternita di Santa Maria del Suffragio, svoltasi per le strettissime vie del centro storico, nella serata del 22 aprile 2011.

* Testo e foto a cura del dott. Franco Stanzione.

sabato 23 aprile 2011

Maria donna del Sabato Santo

Maria negli scritti di Mons. Antonio Bello


Ricordiamo don Tonino, in questa giornata del Sabato Santo, attraverso la lettura e la meditazione di uno dei suoi scritti più belli dedicati proprio a Maria ... donna del Sabato Santo.
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -- - - -- - - - Franco Stanzione

Santa Maria, donna del Sabato Santo, estuario dolcissimo nel quale almeno per un giorno si è raccolta la fede di tutta la Chiesa, tu sei l'ultimo punto di contatto col cielo che ha preservato la terra dal tragico blackout della grazia. Guidaci per mano alle soglie della luce, di cui la Pasqua è la sorgente suprema.
Stabilizza nel nostro spirito la dolcezza fugace delle memorie, perché nei frammenti del passato possiamo ritrovare la parte migliore di noi stessi. E ridestaci nel cuore, attraverso i segnali del futuro, una intensa nostalgia di rinnovamento, che si traduca in fiducioso impegno a camminare nella storia.

Santa Maria, donna del Sabato Santo, aiutaci a capire che, in fondo, tutta la vita, sospesa com' è tra le brume del venerdì e le attese della domenica di Risurrezione, si rassomiglia tanto a quel giorno. È il giorno della speranza, in cui si fa il bucato dei lini intrisi di lacrime e di sangue, e li si asciuga al sole di primavera perché diventino tovaglie di altare.
Ripetici, insomma, che non c'è croce che non abbia le sue deposizioni. Non c'è amarezza umana che non si stemperi in sorriso. Non c'è peccato che non trovi redenzione. Non c'è sepolcro la cui pietra non sia provvisoria sulla sua imboccatura. Anche le gramaglie più nere trascolorano negli abiti della gioia. Le rapsodie più tragiche accennano ai primi passi di danza. E gli ultimi accordi delle cantilene funebri contengono già i motivi festosi dell'alleluia pasquale.

Santa Maria, donna del Sabato Santo, raccontaci come, sul crepuscolo di quel giorno, ti sei preparata all' incontro col tuo figlio Risorto. Quale tunica hai indossato sulle spalle? Quali sandali hai messo ai piedi per correre più veloce sull'erba? Come ti sei annodata sul capo i lunghi capelli di nazarena? Quali parole d'amore ti andavi ripassando segretamente, per dirgliele tutto d'un fiato non appena ti fosse apparso dinanzi?
Madre dolcissima, prepara anche noi all' appuntamento con Lui. Destaci l'impazienza del suo domenicale ritorno. Adornaci di vesti nuziali. Per ingannare il tempo, mettiti accanto a noi e facciamo le prove dei canti.
Perché qui le ore non passano mai.


- Testo a cura di Mons. Antonio Bello.
- Foto a cura del dott. Franco Stanzione.

giovedì 21 aprile 2011

L' Ufficio delle Tenebre dell' Arciconfraternita della Orazione e Morte di San Severo


Ieri sera, mercoledì 20 aprile 2011, a San Severo (FG) si è svolto il tradizionale Ufficio delle Tenebre, nella Chiesa di S. Maria della Pietà, a cura della Arciconfraternita dell' Orazione e Morte.
Ringrazio il carissimo amico e confratello Franco Modola, per avermi concesso di pubblicare il suo


- Testo a cura del dott. Franco Stanzione.
- Foto a cura di Franco Modola.

martedì 19 aprile 2011

L' opinione di una lettrice sul restauro delle Statue dell' Arciconfraternita della Morte

Pubblico il testo di un interessante (ma soprattutto spontaneo) intervento sul gruppo di Facebook - La mia Settimana Santa, da parte di una lettrice di questo sito della quale, in questo contesto, non rivelo la identità per ovvie ragioni di privacy.
L' intervento si riferisce al 17 aprile 2011 e riguarda il restauro delle statue dell' Arciconfraternita della Morte realizzato nel 2009 al termine della mia Amministrazione.

Ovviamente la lettrice si riferisce a quanto pubblicato nella sezione IL RESTAURO DELLE STATUE DI GIULIO COZZOLI, con particolare riferimento a CONFRONTO TRA PRIMA E DOPO IL RESTAURO.
Mi fa molto piacere che una persona estranea al contesto cittadino di Molfetta si sia espressa positivamente nei confronti del restauro, per di più con pieno titolo a parlare, avendo studiato Beni Culturali all' Università di Cagliari, anche se per modestia dice di non essere una esperta (una lezione di stile e di umiltà per molti che, senza alcuna competenza, hanno pontificato e continuano a pontificare in senso opposto).




La sig. ra X - Ho visitato il sito e voglio porgervi i miei più sentiti complimenti ... non sono un' esperta, ho studiato beni culturali all' Università di Cagliari, ma posso dirvi che sono rimasta LETTERALMENTE AFFASCINATA dalla meraviglia delle vostre statue e dell' accuratissimo e splendido restauro a cui le avete sottoposte ... sono ... incollata allo schermo del pc da più di due ore per cogliere ogni minimo particolare dell' espressività meravigliosa di queste opere d' arte!

La mia risposta
- Mi fa piacere che lo si dica, tenuto conto che nella Confraternita c' è gente ... "molto preparata culturalmente" che va dicendo che io ho distrutto le statue con quel restauro.

La replica della Sig. ra X
- Da quanto ho visto le statue sono state semplicemente riportate al loro splendore originario ... senza per nulla deturparne l' espressività e sopratutto l' impronta dell' artista! Sono state ripulite e restaurate con grande maestria e rispetto ... forse le persone che lo dicono non hanno visto certi scempi che ho visto io ...! A volte i restauri rovinano completamente il fascino dell' opera (quel colorito giallastro che tutti amano nelle statue antiche è una delle tante cose che le rende affascinanti) ma in questo caso i colori danno veramente l' idea di un opera che conserva tutto il suo fascino antico ma che è pulita e ben tenuta ... sono stati davvero rispettati i canoni dell'artista che le ha create e credo che siano davvero poche le volte che questo accade ... rinnovo i miei complimenti per l' impegno, la dedizione e sopratutto per la trasparenza con la quale sono stati portati avanti i lavori ... io che non so nulla della vostra cittadina ho però potuto godere di questa meravigliosa opera attraverso le spiegazioni e le numerose foto e documenti che ci sono nel sito!
Se posso vorrei aggiungere un altra cosa ... ho letto che molti hanno criticato il restauro della Pietà ... dicendo che è stato rovinato il colorito ceruleo della Vergine ... se il mio parere può valere a qualcosa dico invece che il colorito ceruleo è stato invece riportato alla luce dopo il restauro ... e quel viso è semplicemente spettacolare in tutta la sua realisticità ... sopratutto nei colori! Ho visto le foto di come era ridotta prima la statua ... forse in tanti non capiscono che certe cose sono avvisaglie di un decadimento ... stavate davvero correndo il rischio di perdere una fra le più belle statue che io abbia mai visto ... per fortuna la mano abile del restauratore e la sua attenzione hanno fatto si che si possa ancora ammirare quel viso di composto e umano dolore che rappresenta la Pietà.

- Testo e foto a cura del dott. Franco Stanzione.

lunedì 18 aprile 2011

Terlizzi - Processione della Addolorata

Venerdì 15 aprile 2011, contemporaneamente a Molfetta, si è svolta a Terlizzi la processione di Maria SS. Addolorata.
L' amico Francesco De Nicolo, di Terlizzi, mi ha trasmesso il suo


che ho pubblicato sul sito La mia Settimana Santa nella sezione dedicata a La Settimana Santa a Terlizzi.


* Testo a cura del dott. Franco Stanzione.
* Foto a cura di Francesco De Nicolo.

venerdì 15 aprile 2011

Bitonto - Processione della Addolorata

Sul sito La mia Settimana Santa, nella sezione dedicata a La Settimana Santa in Puglia, ho pubblicato un servizio fotografico sulla processione dell' Addolorata che si è svolta oggi 15 aprile 2011 a Bitonto, città che a pieno titolo può vantare una Settimana Santa tra le più belle di Puglia.


* Testo e foto a cura del dott. Franco Stanzione.

mercoledì 13 aprile 2011

Il mio intervento sul ruolo delle Confraternite nella Settimana Santa in "La Città" di aprile 2011

Sul mensile LA CITTA' in edicola da oggi 13 aprile 2011, è stato pubblicato integralmente il testo del mio intervento al Convegno "Confraternite e Settimana Santa", svoltosi a Troia (FG) il 19 marzo 2011.


Cliccando sulle foto è possibile collegarsi al sito La mia Settimana Santa su cui, ingrandendo le immagini, è possibile leggere il testo completo.

martedì 12 aprile 2011

La Settimana Santa a Prizzi (PA)

Sul sito La mia Settimana Santa, nella sezione Settimana Santa in Sicilia, ho pubblicato la scheda monografica de La Settimana Santa a Prizzi (PA).
Come nella maggior parte dei centri Siciliani, si tratta di una Settimana Santa molto diversa da quelle a cui siamo abituati noi pugliesi, ma non per questo meno interessante per i suoi contenuti religiosi e culturali.

* Testo a cura del dott. Franco Stanzione.

* Foto tratta dal sito
Pro Loco Hippana Prizzi.

sabato 9 aprile 2011

Dalle Ceneri al Sabato Santo - n° 3 DVD

Ci sono voluti ben sei anni per giungere alla sua realizzazione, ma finalmente sono riuscito a realizzare il mio desiderio di tradurre in immagini i Riti e le Processioni dell' Arciconfraternita della Morte, dal primo giorno di Quaresima alla ritirata della Pietà, la sera del Sabato Santo.
Tutto è raccolto in tre DVD, facenti parte di un unico cofanetto; le riprese si riferiscono al 2004, primo anno del mio primo mandato come Priore dell' Arciconfraternita della Morte.
Le riprese sono di Nino d' Agostino (Hobby Foto - Molfetta) ma l' assemblaggio dei vari filmati e l' inserimento del sonoro, nonchè la realizzazione della copertina del cofanetto, sono opera di sua figlia Valentina ... che è stata bravissima nell' interpretare il mio "sentire" in questo ambito.
.
.
.
Il filmato, totalmente realizzato a mie spese e per uso esclusivamente personale, è di grande valenza storica, oltre che documentaria, in quanto le riprese si svolgono nella Chiesa del Purgatorio non ancora restaurata (si vede il vecchio assetto della "stanza delle statue"); inoltre anche le statue non sono ancora restaurate e la differenza tra allora ed oggi è lampante.
Scopo di questo lavoro è quello di trasmettere a quanti ne prenderanno visione, gli stessi sentimenti che mi hanno indotto, nei sei anni della mia lunga Amministrazione dell' Arciconfraternita della Morte, a curare nei minimi dettagli e secondo i canoni più rigidi della tradizione, questi riti che rappresentano l' anima della nostra città di Molfetta.
... Ed ancora mi auguro che questo messaggio giunga in futuro anche a chi, non si sa ancora quando, visto il commissariamento, mi succederà nella guida dell' Arciconfraternita, nella speranza che abbia un minimo di senso della estetica, evitando le brutture che si sono viste negli anni immediatamente precedenti la mia Amministrazione.

Chi fosse interessato a venirne in possesso deve rivolgersi esclusivamente al sottoscritto.
.
* Testo e foto a cura del dott. Franco Stanzione.

giovedì 7 aprile 2011

La Settimana Santa a Noicattaro (BA)

Nell' ambito delle tradizioni Pasquali in Puglia, la Settimana Santa di Noicattaro è rinomata per la presenza dei Crociferi in tutte le processioni che si snodano per le vie cittadine dal Giovedì al Sabato Santo, conferendo a questi riti un carattere spiccatamente penitenziale.
Sul sito La mia Settimana Santa, nella sezione La Settimana Santa in Puglia, ho pubblicato una scheda monografica su La Settimana Santa a Noicattaro (BA).

* Testo a cura del dott. Franco Stanzione
* Foto tratta dal gruppo di facebook
Settimana Santa a NOICATTARO (Ba).

martedì 5 aprile 2011

L' Ave Maria alla Madonna

E' trascorso da appena qualche giorno il tradizionale appuntamento con quanto annualmente avviene a Molfetta nella notte tra il 30 ed il 31 marzo ... l' Ave Maria alla Madonna. Si tratta della tradizione meno nota fra quelle che ancora si tramandano a Molfetta.

Riporto quanto da me scritto in proposito, su questo stesso sito, il 31 marzo del 2008.

L' Ave Merì alla Medonn.

Nella notte tra il 30 ed il 31 marzo di ogni anno, si svolge a Molfetta un rito secolare che sfugge anche alla conoscenza da parte della Chiesa ufficiale.
Si tratta di quel rito, o se si vuole rituale, che va sotto il nome di "Ave Maria alla Madonna".
Di cosa si tratta, in cosa consiste, cosa avviene, chi vi partecipa? Sono questi gli interrogativi che ci si pone all' indomani, quando per caso si dice: "stanotte c' è stata l' Ave Maria alla Madonna!!!).
Io sono stato più volte,negli anni scorsi, testimone oculare di questo avvenimento che, come ogni anno, si è ripetuto proprio questa notte appena trascorsa; siamo infatti al giorno 31 marzo.
Verso la mezzanotte un gruppo di donne si da convegno in un punto prestabilito e di là, dopo aver raggiunto piazza Cappuccini, una parte va verso la zona di levante ed un' altra verso la zona di ponente della città.
Durante il tragitto gridano "Ci è devote alla Medonn' wè r' femmn !!!", oppure "Ci è ca' ava sci' o' Calvarie, wè r' femmn !!!", oppure ancora "Ci è ca ava sci' a disce l' Ave Merì alla Medonn', wè r' femmn !!!".
Invitano, con quei richiami, altre donne ad andare al Calvario a dire l' Ave Maria alla Madonna. Anni addietro, separatamente dalle donne, c' erano anche uomini che isolatamente andavano per la strada agitando un campanello, gridando le stesse frasi; ma erano addetti solo alla chiamata.
I gruppi di donne convergono invece al Calvario, presso la villa comunale, e lì accendono i lumini e si preparano ad affrontare la nottata, sedute sui gradini, in attesa delle ore 4,00.
Fino ad allora recitano continuamente il Rosario e pronunziano preghiere non note a tutti, ma tra le quali vi sono sicuramente alcune di S. Alfonso Maria de' Liguori.
Quando arrivano le ore 4,00 partono dal Calvario e di là raggiungono la Chiesa del Purgatorio. Qui, a turno, bussano al portone della Chiesa con il battente "per chiamare la Madonna Addolorata".
Dal Purgatorio vanno poi alla Chiesa di S. Stefano e chiamano Cristo Morto bussando anche lì al portone. Subito dopo la compagnia si scioglie. Sta ormai per albeggiare.
Questa tradizione si rivolge chiaramente alla Madonna, e naturalmente alla Madonna con il titolo di Maria S.S. Addolorata, ma non fa parte delle tradizioni della Settimana Santa. Infatti anche quest' anno si è ripetuta nella notte tra il 30 ed il 31 di marzo, nonostante si fosse fuori dal periodo quaresimale; si svolge quindi sempre, tranne che nel caso in cui in quella notte debba uscire la processione dei Misteri da S. Stefano, quindi tranne che quando capita il Venerdì Santo.

Non mi sognerei mai di filmare questo rito, perchè è bene che intorno ad esso rimanga un certo alone di mistero che serve a preservarlo nel tempo, ma a scopo documentativo pubblico questo filmato, realizzato in piazza Cappuccini, in cui si possono però ascoltare solo le voci che in quella "magica" nottata echeggiano per le vie di Molfetta.

* Testo e foto a cura del dott. Franco Stanzione.

* Filmato a cura di Rita Farinola.

domenica 3 aprile 2011

Associazione Culturale "Passionem Tradere" Bitonto - Inaugurazione del 2 aprile 2011



A Bitonto, alle ore 19.00, si è volta la inaugurazione della neonata Associazione Culturale "Passionem Tradere", i cui scopi sono stati enunciati dal Presidente dott. Alessio Gaudimundo, Priore della Arciconfraternita di Maria SS. del Rosario, che è possibile ascoltare cliccando sul seguente filmato tratto da You Tube.

(cliccare per vedere il video)



Il dott. Antonio Sicolo, Segretario dell' Arciconfraternita di Maria SS. del Carmine, ha concluso con un magistrale intervento sulla Iconografia Mariana.



* Testo a cura del dott. Franco Stanzione.
* Foto a cura di Mimmo Latilla.

venerdì 1 aprile 2011

"L' Altra Molfetta" di Aprile 2011 - La processione del Sabato Santo dalle origini ad oggi

Sul numero di Aprile del mensile locale "L' Altra molfetta" è presente un Inserto Speciale Settimana Santa, illustrato con le bellissime foto del prof. Pasquale Modugno, contente tre articoli a firma del dott. Giuseppe Saverio Poli (Momenti lirici a fianco del Cristo Morto in processione ... con variante paesana), del dott. Francesco Stanzione (La processione del Sabato Santo dalle origini ad oggi) e del prof. Gaetano Mongelli (Giulio Cozzoli e dintorni - quando i luoghi comuni non bastano).


Nella sezione I miei scritti - Settimana Santa del sito La mia Settimana Santa, è possibile leggere integralmente l' articolo realizzato dal dott. Francesco Stanzione:



* Testo a cura del dott. Francesco Stanzione.
* Foto tratta da "L' Altra Molfetta" di Aprile 2011.