- - - - - - - - HOME I SITO I FORUM I FACEBOOK I GUESTBOOK I LINKS I CONTATTI
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - QUESTO BLOG STA CON IL PAPA
QUESTO BLOG E CON IL PAPA
- - - - - - - - - - - - - - - - - Image and video hosting by TinyPic

Online da lunedì 29 ottobre 2007


Visualizzazioni ultima settimana

- - - - - - - - - - - - -


______________________________________________________________________

mercoledì 4 marzo 2009

Ruvo di Puglia - Riconsegna al culto delle statue del "Cristo Morto" e dell' "Ecce Homo"

Con una solenne Celebrazione Eucaristica tenutasi sabato 28 febbraio alle ore 18,30 nella Chiesa di San Domenico in Ruvo di Puglia alla quale ho personalmente partecipato su invito del Priore, la Confraternita Purificazione-Addolorata ha riconsegnato al culto e alla venerazione le due statue del Cristo Morto e dell'Ecce Homo dopo il loro restauro, ad opera di Valerio Iaccarino e di Giuseppe Zingaro di Andria.
Successivamente alla Celebrazione Eucaristica, Valerio Iaccarino ha tenuto una relazione tecnica con l' ausilio di immagini realizzate prima, durante e dopo i lavori.
.

.
Il restauro delle due statue, che comunque non sono portate in processione, è il frutto della grande opera di recupero delle radici culturali e della identità della Confraternita Purificazione-Addolorata, da parte della attuale Amministrazione, presieduta dal Priore Simone Salvatorelli, mio carissimo amico.
.
Mi piace riportare in proposito un piccolo reportage fotografico, da me realizzato in occasione del restauro delle statue dell' Arciconfraternita della Morte, quando presso il laboratorio di restauro di Valerio Iaccarino e Giuseppe Zingaro si trovavano anche le due statue ruvesi dell' Ecce Homo e del Cristo Morto.




.
Diciamolo pure: le due statue ruvesi non potevano avere compagnia migliore della Veronica, di S. Pietro e del suo impertinente ed onnipresente galletto, durante la loro permanenza ad Andria!
.
Testo e foto di Franco Stanzione.

2 commenti:

Mimmo de Stena ha detto...

Deve essere un bunker questo laboratorio per custodire per mesi queste opere!! Complimenti ancora ai restauratori!

Franco Stanzione - Molfetta ha detto...

Infatti la porta è blindata.