- - - - - - - - HOME I SITO I FORUM I FACEBOOK I GUESTBOOK I LINKS I CONTATTI
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - QUESTO BLOG STA CON IL PAPA
QUESTO BLOG E CON IL PAPA
- - - - - - - - - - - - - - - - - Image and video hosting by TinyPic

Online da lunedì 29 ottobre 2007


Visualizzazioni ultima settimana

- - - - - - - - - - - - -


______________________________________________________________________

domenica 22 marzo 2009

Le Statue dei Misteri di S. Stefano prima del restauro del 1964

Non so quanti ricordano come erano le Statue dei Misteri di S. Stefano prima del restauro del 1964, allorquando furono portate a Roma presso l' Istituto Centrale di Restauro .
Io ricordo, a distanza ormai di quasi 45 anni, la delusione nel rivedere quasi riportati a nuovo i Misteri, dopo averli sempre visti scuriti dal fumo delle candele e dai depositi di polvere dei loro ben quasi cinque secoli di vita.
Vederle ripulite da quella patina che il tempo aveva loro conferito, me le fece sembrare addirittura meno belle di prima per molto tempo.
.
Attraverso la riproduzione di questa serie di immaginette stampate dalla Amministrazione dell' Arciconfraternita di S. Stefano nel 1959, in occasione della S. Pasqua e distribuite secondo tradizione ai confratelli, si può vedere chiaramente quanto ancor più affascinanti di ora fossero a quell' epoca i nostri Cinque Misteri.
.





.
* Testo di Franco Stanzione.
* Foto gentilmente concesse dal confratello Michele Porcelli.

1 commento:

Danny ha detto...

Questi sono i Pro e i Contro di un restauro, anche perchè in fondo siamo molto conservatori e quando si interviene (sempre nel rispetto delle leggi e dei protocolli) drasticamente nel ripulire le superfici si rimane in parte delusi, perchè abituati a vedere quei simulacri dotati di un realismo maggiore e anche un senso più profondo di sofferenza dovuto all'incedere inesorabile del tempo. E' successo con i Misteri nel 64, con le statue del Cozzoli nel 2009, con i Misteri di Trapani all'inizio del 2000 e penso accadrà anche tra un centinaio di anni quando verranno eseguiti nuovi restauri.