- - - - - - - - HOME I SITO I FORUM I FACEBOOK I GUESTBOOK I LINKS I CONTATTI
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - QUESTO BLOG STA CON IL PAPA
QUESTO BLOG E CON IL PAPA
- - - - - - - - - - - - - - - - - Image and video hosting by TinyPic

Online da lunedì 29 ottobre 2007


Visualizzazioni ultima settimana

- - - - - - - - - - - - -


______________________________________________________________________

venerdì 20 marzo 2009

La Settimana Santa a Bitetto (Bari)

A cura di Nicolò Toscano.
.
Un giovane di Bitetto, che peraltro non ho nemmeno il piacere di conoscere, mi ha mandato qualche tempo fa una mail, pregandomi di dare notizia di quanto accade nella sua cittadina dell' entroterra barese durante la Settimana Santa.
Volentieri pubblico questo articoletto a firma di Nicolò Toscano, per confermare che la Settimana Santa in Puglia non viene celebrata degnamente solo nei centri più grandi, ma anche nelle realtà più piccole e meno note come è appunto Bitetto, ma non per questo meno meritevoli di essere conosciute.
.
.
I Riti, come a Molfetta, cominciano il giorno del Venerdì di Passione in cui la splendida statua dell' Addolorata viene trasferita dalla Chiesa Matrice alla vicina cappella del Monte di Pietà, da cui prende il nome anche l' ononima confraternita che ne tiene la processione e il solenne settenario che si terrà fino al Giovedì Santo.
.
.
Il Giovedì Santo dopo la messa delle ore 19,00 parte una processione in cui si accompagna il sacerdote a visitare gli altari della reposizione (o in gergo popolare "Sepolcri") a cui si susseguono fino anche alle 5,00 del mattino una moltitudine di fedeli tra cui anche molti giovani (e posso testimoniarlo anche io di persona perchè sono da ben 3 anni e mezzo confratello della confraternita della Madonna degli Angeli).
.
.
Le chiese in cui sono allestiti i Sepocri sono: la Chiesa Madre dedicata a S. Michele Arcangelo, il santuario del Beato Giacomo, S. Rocco, S. Maria Maddalena, S. Maria Annunziata e S. Domenico. Il Venerdì Santo mattina alle ore 7,30 vengono riaperti i Sepolcri che vengono chiusi prima della processione .
.
.
Alle ore 16,00 una solenne processione riporta l'immagine dell' Addolorata nella Chiesa Matrice dove si tiene la S Messa e alle 19,30 tutte le confraternite con il proprio mistero (ovvero: la confraternita dell' Annunziata - S. Giovanni Evangelista; S. Rocco - Ecce Homo; S. Maria Maddalena - La Veronica ; Madonna degli Angeli - Gesù sulla croce; Madonna del Rosario - La pietà; la Pia Unione del Santissimo Sacramento - Gesù Morto e il Comitato Feste che si impegna di portare la statua dell' Addolorata) si riuniscono nel piazzale della Chiesa Madre e si da inizio alla processione che finirà circa verso l' una di notte .
.
.
Essa segue un lento e lungo tragitto che prevede una sosta per ciascuna chiesa fino a concludersi nella piazza in cui il sacerdote, con il canto "Ti saluto o croce santa", saluta le confraternite e proclama il digiuno e astinenza del sabato santo .
.
.
Dopo il saluto del sacerdote i Misteri ritornano solennemente nelle proprie chiese in cui vengono subito smontati e deposti .
.
* Testo e foto di Nicolò Toscano.

Nessun commento: