- - - - - - - - HOME I SITO I FORUM I FACEBOOK I GUESTBOOK I LINKS I CONTATTI
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - QUESTO BLOG STA CON IL PAPA
QUESTO BLOG E CON IL PAPA
- - - - - - - - - - - - - - - - - Image and video hosting by TinyPic

Online da lunedì 29 ottobre 2007


Visualizzazioni ultima settimana

- - - - - - - - - - - - -


______________________________________________________________________

domenica 11 gennaio 2009

Un piccolo anteprima solo per i lettori di questo sito ...

... in attesa del 17 gennaio.
.
Solo per quanti seguono quasi quotidianamente gli aggiornamenti di questo sito, mi fa piacere offrire alcune anteprime, confrontandole con la precedente situazione dell' Addolorata e della Pietà.
Le Statue sono oramai nella loro teca, in quella che viene chiamata "la stanza delle Statue".
.
.
.
L' Addolorata prima ...
.
.
... e dopo il restauro
.



.
Per quanto riguarda la Pietà non mi pare ancora opportuno fare rivelazioni, ma come piccolo anteprima, penso che le foto delle mani siano abbastanza eloquenti.
.

Le mani della Pietà e del Cristo prima ...
.

.
... e dopo il restauro
.
.
.
Mi aspetto, essendo nella logica delle cose, che non a tutti il risultato sarà gradito, essendo ormai abituato a vedere le statue in una certa maniera; è ammissibile ciò.
Ma io dico qui quello che dirò la sera del 17 gennaio:
"Le Statue sono ora esattamente come Giulio Cozzoli le ha fatte; se a qualcuno non piaceranno o vorrà dire che il Priore ha fatto cambiare i colori alle Statue del Purgatorio, vada a prendersela direttamente con Giulio Cozzoli. Purtroppo per lui ... ma Giulio Cozzoli le ha fatte proprio così".
.
* Testo e foto di Franco Stanzione.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

A mio avviso questo particolare lascia bene intendere il grande lavoro di pulizia e di ripristino dei colori originali fatto dai maestri di restauro (finalmente non vedremo più quell'odiosa patina lucida!)... anzi artisticamente le trovo molto più interessanti ora che prima... a chi non piacciono ora (a causa di certi pregiudizi), sicuramente piaceranno in futuro!
Gaetano Pepe.

Anonimo ha detto...

caro Franco, come si dice in "molfettese", dall'e nott a la daie; meglio di cosi' non si puo spiegare.....michele e rosemary balacco.....a presto

Franco Stanzione - Molfetta ha detto...

Carissimi, innanzi tutto voi dovete dire "from the night to the day" e poi ... io ho dato un certo numero di inviti ad Anna Maria e riserverò un banco per loro, però mi devono avvisare esattamente quante persone sono.
Dear Michael and Rosemary, our Adolorata is the best in the world. There is not another Addolorata beautiful as the Addolorata of Cozzoli. By, Franco, prior of the Death.
Beh, so' sciaut bbun a scraiv accssì?
Ciao, sabato sarete presenti tra noi.
Alle ore 13,30 ore americane, io a Molfetta citerò i vostri nomi.

Anonimo ha detto...

CArissimo Dott. Franco, come avevi scritto in un precedente post, "bisogna stare attenti a chi è debole di cuore....". Dalle immaggini che hai messo c'è un abisso tra il prima e il dopo. Questo Signore sì che è un restauratore. Complimenti veramente. Mi raccomando dopo l'evento fai un bel servizio e mettilo sul blog così mi rifaccio gli occhi anche io qui dalla Sardegna. A presto.

Roberto Soru

Anonimo ha detto...

Caro Franco,
I will write to you in English, if you have a problem with it,please let me know. I just want you to know that the restorers did a marvelous job on the Statues. Giulio Cozzoli is looking down from Heaven with the biggest smile on his face, not to mention also my parents..Sergio and Antonetta. They will be,in spirit, wih all of you in church on Saturday, and so will I.

Regards,
Antonio Magarelli

Franco Stanzione - Molfetta ha detto...

Dear Antony Magarelli, I understand the English language and I haven't difficulty in translating what you wrote to me.
You wrote to me:

Caro Franco,
ti scriverò in inglese, se hai un problema con esso, per favore fammelo sapere. Voglio solo farti sapere che i restauratori hanno fatto un lavoro meraviglioso sulle Statue. Giulio Cozzoli è disceso dal cielo con il più grande sorriso sul suo volto, per non parlare anche i miei genitori .. Sergio e Antonetta. Essi saranno, nello spirito, con tutti voi in chiesa il Sabato, e così anche io.