- - - - - - - - HOME I SITO I FORUM I FACEBOOK I GUESTBOOK I LINKS I CONTATTI
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - QUESTO BLOG STA CON IL PAPA
QUESTO BLOG E CON IL PAPA
- - - - - - - - - - - - - - - - - Image and video hosting by TinyPic

Online da lunedì 29 ottobre 2007


Visualizzazioni ultima settimana

- - - - - - - - - - - - -


______________________________________________________________________

venerdì 26 dicembre 2008

Due volte auguri al nuovo Priore di S. Stefano

Si è insediata questa mattina la nuova Amministrazione della antica e venerabile Arciconfraternita di S. Stefano, detta dal Sacco rosso, che reggerà le sorti del Sodalizio nel triennio 2009/11.
La cerimonia si è svolta nella chiesa di S. Stefano in Molfetta e la Liturgia Eucaristica è stata presieduta da Mons. Luigi Martella, Vescovo di Molfetta, Ruvo, Giovinazzo e Terlizzi.
S. Ecc. za il Vescovo, nel corso della Sua omelia, come al solito essenziale, incisiva e coinvolgente, ha avuto ancora una volta parole di compiacimento e di incoraggiamento nei confronti delle Confraternite.
Ritengo che per le Confraternite di Molfetta e della Diocesi, sia una grazia di Dio avere Mons. Martella come Vescovo, perchè mai nessuno prima di Lui è stato così vicino alle nostre realtà.
.
La nuova Amministrazione è composta da:
Stefano de Palma - Priore
Domenico Gadaleta - 1° Componente
Alberto Binetti - 2° Componente
.
A tutti questi tre amici vada il mio più sincero augurio per l' espletamento del compito affidatogli anche da me, che sono confratello di S. Stefano e loro elettore.
Ma ... c' è un ma ...
Al nuovo Priore, il mio carissimo amico da sempre Stefano de Palma, vadano anche i miei auguri per il suo onomastico che ricorre oggi 26 dicembre, solennità liturgica del protomartire S. Stefano.


E voglio pure fargli un regalino a modo mio, pubblicando questa foto del Mercoledì Santo 1982 (quasi ventisette anni fa), scattata durante una "Coena Domini" a Ruvo presso "La Cemenère", in attesa di andare a vedere l' uscita degli Otto Santi alle 2 di notte.

Da sinistra verso destra: Stefano de Palma (in primo piano), Mimmo Casamassima (semi nascosto), Franco Stanzione (cioè io), Mino Gadaleta (neo 1° Componente che quell' anno fu mio compagno di spalla sotto Cristo Morto), Umberto Rana e Mauro Spagnoletti.

Considerazione: ... quasi ventisette anni fa, tutti molto più giovani ma con attuale immutata amicizia. Anche questo è lo spirito confraternale ... l' amicizia che sfida il tempo.

* Testo e foto di Franco Stanzione.

8 commenti:

Domenico de Stena ha detto...

Grandissima foto.La considerazione finale è la sintesi di cm vivo la/e confraternita/e malgrado le continue diversità d'intenti anke cn gli Amici più vicini.

Franco Stanzione - Molfetta ha detto...

Tranquillo Domenico, che quelli come noi sono più di quelli che credi. E' l' erba non buona che si fa sentire, ma quella buona tace pur essendo di più. Franco Stanzione.

Anonimo ha detto...

Una vera testimonianza dell'amicizia che vi lega da tempo.
Lodevole!

Giuseppe Pisani

Anonimo ha detto...

Auguri da parte di una delle Confraternite più giovani d'Italia. Roberto della Confraternita della MAdonna Addolorata di Domusnovas (CA)

Franco Stanzione - Molfetta ha detto...

Caro Roberto i tuoi auguri sono stati recapitati al Priore di S. Stefano, che ti ringrazia.

Danny ha detto...

Non conosco personalmente la nuova amministrazione, ma spero vivamente che ci sia un cambiamento all'interno della confraternita che in questi anni si è sempre più isolata, con l'augurio che ci sia una stretta collaborazione tra i due soldalizi più importanti per il bene di tutta la comunità molfettese nei prossimi anni.

Franco Stanzione - Molfetta ha detto...

Per Danny:
a garanzia di tutto ciò che auspichi c' è la foto di questo post in cui a tavola con me ci sono l' attuale priore ed il 1° componente ex mio compagno di spalla. Puoi mai pensare che io possa sedermi a tavola con gente diversa da me?
Ma gli amici stretti miei li hai visti chi sono o no?

Danny ha detto...

Questo è scontato forse sto già vedendo oltre quando il suo "priorato" finirà, non vorrei che ci fosse una inversione nei comportamenti delle 2 confraternite se la Morte non troverà un degno sostituto.