- - - - - - - - HOME I SITO I FORUM I FACEBOOK I GUESTBOOK I LINKS I CONTATTI
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - QUESTO BLOG STA CON IL PAPA
QUESTO BLOG E CON IL PAPA
- - - - - - - - - - - - - - - - - Image and video hosting by TinyPic

Online da lunedì 29 ottobre 2007


Visualizzazioni ultima settimana

- - - - - - - - - - - - -


______________________________________________________________________

martedì 22 aprile 2008

La processione dei Misteri di Trapani - 12^ parte

Gruppo 11 - ECCE HOMO
Opera di Giuseppe Milanti
Ceto dei Calzolai e Calzaturieri


In occasione della Pasqua ebraica, Ponzio Pilato non riuscendo a trovare alcuna colpa in Gesù, lo presenta alla folla affinché, secondo la tradizione, possa scegliere quale condannato assolvere. Il destino del Nazareno è già segnato.

Si è sempre sostenuto che il gruppo venne affidato alla categoria del calzolai ( ars cerdonum ) con atto del notaio Melchiorre Castiglione del 21 marzo 1629, ma dalle ricerche effettuate presso l'Archivio di Stato di Trapani, non si è trovata alcuna menzione di tale affidamento, anche perchè gli atti del notaio Castiglione terminano nel 1627.
L'opera è ancora quella originale eseguita da Giuseppe Milanti ed ha subito soltanto lievi ritocchi restaurativi.
La scena riprodotta raffigura il momento in cui Ponzio Pilato, prefetto romano in Galilea, accompagnato da un soldato, presenta al popolo d'Israele il corpo sofferente di Gesù.
Mirabile è l'espressività dei personaggi riprodotta dall'autore; il volto sofferto di Gesù che l'autore ha saputo riprodurre nell'attimo in cui segnato dal dolore delle torture si appresta a compiere le sue ultime ore. Interessante è poi il volto di Pilato dal viso tipicamente orientaleggiante. A tal proposito il Can. P. Fortunato Mondello scorge nei tratti del procuratore romano una certa rassomiglianza con il Pilato del gruppo " La Sentenza " ed entrambi, secondo il Mondello, sembrano somigliare all'immagine di Dio dipinta da Domenico la Bruna sopra l'altare maggiore della Cattedrale di Trapani..
Nel gruppo ciò che colpisce e suscita l'ammirazione è comunque la pregevole balconata d'argento, seguita dall'orafo Giuseppe Parisi nel 1854.
Pregevole è la " vara ", splendidamente lavorata, rifatta nel 1757 e alla quale prestò opera il grande Baldassare Pisciotta e che si presume vi incise una scarpa, simbolo dell' arte.
.

Foto della fine degli anni '30

.

Il gruppo dell' Ecce Homo

Particolare del balcone d' argento


Notte


Alba


Gesù


Pilato

Il soldato


* Testo e foto di Beppino Tartaro
(
http://www.processionemisteritp.it/it.htm)

Nessun commento: