- - - - - - - - HOME I SITO I FORUM I FACEBOOK I GUESTBOOK I LINKS I CONTATTI
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - QUESTO BLOG STA CON IL PAPA
QUESTO BLOG E CON IL PAPA
- - - - - - - - - - - - - - - - - Image and video hosting by TinyPic

Online da lunedì 29 ottobre 2007


Visualizzazioni ultima settimana

- - - - - - - - - - - - -


______________________________________________________________________

mercoledì 13 febbraio 2008

La processione dei Misteri di Trapani - 5^ parte

Gruppo 4 - L'ARRESTO
Opera di autore ignoto ricostruita da Vito Lombardo
Ceto dei Metallurgici

Mentre le guardie arrestano Gesù, Pietro colpisce con la spada Malco, asportandogli l'orecchio.
L' arte dei fabbriferrai ( ars firrarorium, clavitteriorum, scopitteriorum et spatorum ) ebbe affidato il gruppo raffigurante l'arresto di Gesù, anticamente detto " La Presa " o " La Cattura ", con
atto rogato presso il notaio Aloisio Maurici il 7 agosto 1765, corda 13149, pagina 1209.
Non si conosce l'autore del gruppo scultoreo originale anche se molti lo attribuiscono alle mani di Mario Ciotta. Con
atto datato 8 agosto 1765, notaio Gaspare Fiorentino ( rogito 135 ) , venne concesso alla categoria di ricostruire il gruppo dopo una rovinosa caduta dei portatori verificatasi nella processione di quell'anno e sempre nel medesimo atto, venne affidato all'artista trapanese Vito Lombardo, la ricostruzione del gruppo e precisamente ".... che il firraro Giuseppe Greco, il chiavittere Rocco Anastasi e il calderaio Giovanni Tramuta (tre dei quattro consoli di quell’antica arte) commissionarono lo scultore Vito Lombardo a travagliare e formare cinque personaggi continenti la Presa di Gesù Cristo, Mistero di detta arte e cioè un Santo Cristo, San Pietro in atto di tagliare l’orechia a’ Marco, detto Marco e dui Giudej collaterali a detto Santo Cristo, coll’attegiamenti a seconda del modellino consegnati ".
Vito Lombardo lo ricostruì usando le teste del precedente " mistero " e aggiunse la figura di Malco che nell' originale non esisteva.
Il gruppo, tra i più ricchi di movimento, coglie l'attimo in cui le guardie, inviate dal Sinedrio, catturano Gesù. Si scorge un Giudeo che con una fiaccola illumina il volto del Nazareno, un soldato dallo sguardo truce che si accinge ad incatenarlo, mentre Pietro si avventa per colpire Malco, il capo delle guardie e servo del sommo sacerdote Caifa.
Ai volti truci ed efferati degli sgherri, si contrappone la serenità del volto del Cristo, che si accinge a rimproverare l'apostolo Pietro, colpevole di aver reciso l'orecchio di Malco.
Sino alla metà del secolo scorso il gruppo dell' Arresto era affidato al ceto dei Fabbriferrai, Stagnini e Meccanici, oggi è la categoria dei Metallurgici, ad occuparsi del " mistere ", mantenendo costante l'impegno e la cura.
La " vara " su cui poggia il gruppo è stata ricostruita in stile neoclassico da Antonio Aula intorno al 1930 ed anche la posizione delle aste è stata modificata, tale da consentirne oggi una visione frontale e d'insieme.
Nel 1986 sono stati rifatti gran parte degli ornamenti argentei.
.


Foto della fine degli anni '30


Uscita


Notte


Giorno (Sabato Santo)


San Pietro che taglia l' orecchio a Malco


Malco


Gesù


Particolare della vara


* Testo e foto di Beppino Tartaro

Nessun commento: